Non smettere di cercarmi di Giulia Rizzi

“Il modo in cui pronunciò il mio nome sembrava intriso di mille sensazioni provate, rimaste sospese nell’aria in attesa di raccogliere abbastanza coraggio per dar loro un’anima. Bastavano la mia mano stretta attorno alla sua, gli sguardi intrecciati come avessimo voluto leggere uno nella mente dell’altra, i battiti accelerati dei nostri cuori. Tutto questo bastava a rivelare le parole che nessuno dei due osava pronunciare.”

Quando Nina e Jake si incontrano per la prima volta c’è un mondo a dividerli, oltre che la loro età.
Nina ha soli diciassette anni, il sangue latino a scorrerle nelle vene e la voglia di scappare da quella città a tenerla prigioniera. La mancanza della figura paterna e i dissapori continui con la madre l’hanno portata a crescere troppo in fretta e, se non fosse per la presenza costante e amorevole della
nonna, Nina, si ritroverebbe sola. Jake è un ragazzino timido e e impacciato, troppo curioso per restare zitto, ma troppo spaventato dalla presenza autoritaria del padre per imporsi a soli undici anni. Nina viene dalla zona povera di Grangeville, Jake è invece il figlio del colonnello Collins, ma
nonostante questo, i due instaurano un legame profondo, un legame che il colonnello non farà che disapprovare, fino a mettergli fine.
Le loro strade però, sono destinate ad incrociarsi ancora una volta, quando sei anni dopo, Nina, “realizzata” nell’ambito lavorativo, torna nella sua città: Grangeville. Ad attenderla non ci sono solo le sue vecchie amiche con cui si è tenuta in contatto, ma anche Jake, solo che del bambino timido e
introverso non è rimasto niente. Il loro legame li porta alla scoperta di qualcosa di più profondo e intenso, un qualcosa che porterà Nina a fare i conti con il suo cuore e, Jake, a combattere fino alla fine per ottenerlo.

L’originalità di questa storia è facile da leggere già nella trama. L’autrice tratta con delicatezza ogni aspetto della vita: come la differenza d’età dei due protagonisti o i problemi comuni di una ragazza dell’età di Nina, costretta a vivere in una società che la classifica in base al luogo in cui vive.
C’è un insieme di sensazioni all’interno di queste pagine, che io stessa non saprei descrivere. Ho trovato ogni dettaglio ricercato e la storia curata alla perfezione. Nulla è stato lasciato al caso e i personaggi sono ben strutturati. Ho amato il personaggio di Jake da subito, dietro ad occhi così blu, non poteva che nascondersi quello che Giulia ha rivelato da metà romanzo: un ragazzo con dei sani principi. Faccio ancora una volta i miei più sentiti complimenti all’autrice, perché Non smettere di cercarmi è uno di quei romanzi che non dimenticherò mai.
Consiglio questa storia a chi ama i romanzi d’amore ricchi di colpi di scena, dove nulla è lasciato al caso.

Trama:
Nina ha diciassette anni quando incontra il piccolo Jake, timido e impacciato, cresciuto all’ombra di un padre autoritario. Lei invece si sente già grande, col sangue latino che le brucia nelle vene e la voglia di scappare da una città che le va stretta. E poi c’è Angel, uno dei Tangos, la gang latina di Grangeville, pronto a sconvolgerle anima e cuore con un solo sguardo. Nonostante l’età e le mille differenze a dividerli, tra Nina e Jake nasce un’amicizia tanto improbabile quanto sincera. Le circostanze della vita arrivano a separarli, ma solo per farli incontrare di nuovo, sei anni dopo. Jake è tornato in città e del bambino introverso di un tempo sono rimasti solo i grandi occhi blu, pronti a illuminarsi non appena ritrovano l’amica. Anche Nina è cambiata, ha pagato il prezzo dei propri errori, e ora è decisa a concentrarsi sulla sua carriera, senza alcuna interferenza, nemmeno se la distrazione maggiore è anche l’unica cosa che la trattiene a Grangeville. Serie: Il filo del destino
Nina e Jake non potrebbero essere più diversi. Lui è un ragazzino cresciuto in una famiglia borghese, lei un’adolescente irrequieta in lotta con le sue origini latine, ma in un istante le loro strade si incrociano stravolgendo ogni cosa. Un legame indissolubile che entrambi conservano nel cuore come un tesoro prezioso, ma sarà in grado di resistere al tempo e alla distanza? Una storia fatta di amore e di amicizia, per chi non ha paura di credere nel destino.
*il romanzo è diviso in due libri* https://www.amazon.it/dp/B08WLT24N1/ref=cm_sw_r_wa_awdb_E6PGAZKHMD0MATGSA21J

Classificazione: 5 su 5.


Pubblicato da Elisa Crescenzi📚

Scrivo sogni per menti folli🎈 Romance e chick lit Amante delle stelle Instagram elisa.crescenzi_scrive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: